Di noi vi raccontiamo che:

Il Rotarius Charme and Luxury Apartments è un progetto realizzato dall’idea di condividere le nostre competenze ed esperienze professionali nella gestione di una rete di sistemazioni turistico ricettive di alto livello nel centro storico della nostra città. Pur con differenti background lavorativi, il nostro “trait d’union” è la passione di rendere il passato attuale, di riportare alla luce e valorizzare la bellezza del patrimonio storico della
città in cui viviamo e di promuovere con l’ospitalità diffusa la conoscenza di quanto abbiamo avuto la fortuna di disporre.

In aggiunta all’offerta di un soggiorno in edifici di valore storico, abbiamo selezionato con cura ed attenzione diversi servizi addizionali per permettere al viaggiatore di scoprire le risorse del territorio Piemontese. Per questo motivo ogni sistemazione offerta è il risultato di un lavoro mai realizzato in serie, ma studiato e portato a termine con l’attenzione ai particolari del singolo contesto, con l’obiettivo di offrire un servizio di qualità ed una esperienza unica nel suo genere.

Alice, Elisabetta, Francesca, Fabio e Luca

Di Asti vi raccontiamo che:

Asti fu alle origini città romana col nome di Hasta Pompeia (89 a.C.), come oggi testimonia la Torre rossa. Divenne poi un ducato longobardo e, dall’XI secolo, fu un fiorente libero comune. Fino al XIII secolo Asti fu infatti uno dei centri più ricchi del nord Italia in quanto polo strategico di scambi commerciali e bancari.

Nel XVI secolo arrivarono i Savoia che governarono fino al 1797 quando, in seguito ai disordini della
rivoluzione francese, la cosiddetta rivoluzione Astese contro il governo sabaudo portò alla proclamazione della Repubblica di Asti. Questa durò solo tre giorni e si concluse con la fucilazione degli insorti. Nell’800 furono abbattute la maggior parte delle mura medievali all’interno del progetto di ammodernamento urbano ed edilizio della città.

Asti, situata sulla riva sinistra del fiume Tanaro, è inserita nelle colline della fiorente regione
del Monferrato, famosa per le sue tradizioni enogastronomiche e le sue bellezze artistiche, ricca di
molteplici testimonianze di arte romanica.

Degli appartamenti vi raccontiamo che:

Catena:

La famiglia Catena o Cattanei  appartiene alle “casate astigiane”, quel gruppo cioè di famiglie che ottennero la loro ascesa sociale non per discendenza patrizia, ma in seguito al prestito della valuta ed al commercio. Furono Gonfalonieri del comune di Asti. La tradizione colloca le abitazioni dei Catena presso il palazzo medievale di Asti, sito in via XX Settembre nel Rione San Paolo. Denominato ancora oggi Palazzo Catena, con le sue domus insiste su quello che rimane delle antiche mura medievali.

Roero:

I Roero, o “Rotari” una delle maggiori famiglie della nobiltà  appartenente alle casate astigiane, grazie all’aumento dei propri profitti ottenuti dal commercio e dal prestito di denaro su pegno, aumentarono in modo esponenziale la colonizzazione dell’area. l potere dei Roero divenne tale che nel XIV secolo ospitarono l’imperatore  Enrico VII di Lussemburgo.  La torre, ritenuta dallo storico Gabiani “la più elegante e una delle più alte torri esistenti fino all’inizio del XIX secolo
fu abbassata fino al momento attuale nel 1814 per motivi di sicurezza.

Mameli:

Consistente facciata medioevale, dotata di un portale a ghiera unica di conci in cotto e arenaria,  e di una finestra centinata monofora bicolore al primo piano. La casa è collocata nell’ambito del “caneto” medievale ed è probabile che in epoca duecentesca fosse appartenuta ai Solaro o forse agli Asinari di porta Arco. Nel 1588 è stata residenza del signor Giuliano Zolla.

social
Scrivici su Whatsapp
instagram
Seguici su Instagram
icona facebook (1)
Seguici su Facebook

Copyright 2018 – Rotarius Luxury Apartments

Scroll Up